domenica, giugno 8

Stone Temple Piroth

"Johanna"

"Nina"

"A song to remind of the summer"

Gran bella serata per il compleanno del Lego. Bella musica (Franchini ha fatto davvero una bella pre-selezione, ma lo dubitavamo?), gente ficosa... insomma: si stava bene.

Stavano bene anche le Piroth, evidentemente, che hanno fatto una performance solo voce e chitarra (e scatola di cartone) a dir poco strabiliante e sopra le (mie) aspettative.

Passato rapidamente dal ruolo di DJ a quello di "registratore", con un apparecchio della band a dir poco avveniristico, che a mio avviso aveva anche il tasto per disintegrare istantaneamente le persone, sono rimasto a bocca aperta per la piacevole perfezione delle melodie vocali (mai "alla cazzo", sempre rigorose e studiate, anche nell'improvvisazione legate da un'empatia che solo sorelle affiatate possono) e il pulitissimo e preciso fingerpicking di Johanna.

Mi dispiacerebbe dire che le Piroth sono solo un gruppo di belle ragazzine dotate di un grande talento (non solo conosevano i Friday Bridge, che avevo appena messo su', ma hanno organizzato un party con loro, inoltre hanno fondato una casa discografica, la Oma Gusti). E infatti aggiungo che sono anche molto cordiali e simpatiche. Alla fine del concerto abbiamo parlato un po' di tutto. Chiedo se conoscono questo o hanno avuto a che fare con quest'altro, gli parlo di quest'altro, mi dicono che anche la mamma suonava ed ha un myspace. "Parker Lewis! Non lo abbiamo mai sentito... ma ovunque andiamo in Italia ci parlano di lui!"

Cosa dirvi. Prima delle impegnative nove date teutoniche, per chi ne ha la possibilita', vi raccomando vivamente di non lasciarvi sfuggire l'occasione e di recarvi a una bella gita domenicale a Carpi, dove le sorelle svedesi avranno modo di suonare nell'incantevole contesto del Mattatoio Culture Club.




Qui momenti rubati al soundcheck (prima della pizza :P)



Qui altre foto...

* Video canzone vecchia
* Video canzone nuova
* Video inoltrato da Seek

Notte notte

4 commenti:

aleFranch*n* ha detto...

Complimenti per i complimenti. Tu si che sei un vero intenditore!!
Ciao

Zonda ha detto...

All'inizio era partita un po' cosi'... poi e' stata un'escalation! :P

aleFranch*n* ha detto...

Penso che tu sia stato il primo uomo nella storia a definire "un po cosi" Nick Cave & the Bad Seeds.....

Zonda ha detto...

Lui e Tom Waits (in particolare) non li sopporto. Nick mi entusiasmava ai tempi di "From Her To Eternity", mi ha stracciato le palle con Kylie, mi ha fatto gongolare con la fase morfinica di Orfeo... Ma per quanto riguarda tutto il resto preferisco di gran lunga i Birthday Party.